kalimah.top
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

toni zeno – derrick rose كلمات اغاني

Loading...

[testo di “derrick rose” ft. cali]

[intro: toni zeno]
(popolare no)
yah (yah) (oh)
seh (oh)
yah, seh (oh), yah
eheheh

[strofa 1: toni zeno]
popolare, non tipo su insta, se faccio una lista, la zona mi vota (seh)
qua rappresento da quando riempivo a [?] lo zaino di scuola (oh)
c’avevo una casa ma faceva freddo e una famiglia in strada per fissa dimora
e mi facevo ‘sto lungomare correndo da prima che per gli altri fosse di moda
su un paio di converse col fumo imboscato sotto le mie suole
tu facevi contest per non finire legato à la bondage
attorno c’avevo più cime di un cottage (seh, seh)
voglio scordare quando per alzare due lire calavamo gocce ed once
con quattro chili in due bocce
ed una cavalla che mi chiama “bojack” (uh)
e l’accendo coi piedi sul clacson
coi ragazzi in comme des garçons
tengo sempre la verità in bocca più una tromba tipo armstrong (oh)
nella mano ci stringo la mista e la costa, zero sp_cchio (seh, seh, seh)
tu assicurati che poi sia morto tipo cosca, tipo kasko (rrah)
vedo questo che video che posta, o lo fa apposta o non è maschio
da ragazzo sarebbe servita qualche moffa, qualche schiaffo
in ‘sta cosa c’ho le mani ovunque come dargen, come saffo
i ragazzi farebbero un bunker per un k, per un sasso
[ritornello: toni zeno]
sognavo se vedevo rose in terzo tempo (seh, seh)
stretto in un fazzoletto, pure se non giocavo era un esempio (oh)
provavo tiri a effetto giù al campetto
in mezzo a chi tirava e basta solamente per l’effetto
c’avevamo mezza piazza come punto di raccolta (oh)
fino a che non c’hanno tolto anche le panche con il [?]
mi chiedi che fiorisce da una provincia bigotta
ed ora che ‘sta merda è in play non serve manco che risponda ([?])

[strofa 2: cali]
vai con gli occhi al cielo come senza front
non lasciare traccia come senza impr_nta
un soggetto vero però senza sfondo, senza mondo
costretto a pagare tutto senza sconto
un dio che non vede, prevede o provvede affibbia croci enormi
sul deserto [lunaraine?] [?]
un esercito, morti e risorti (yeah)
era solo un brutto viaggio, psilocybe
minorizzi il dramma di chi lo vive
la vita è una scelta, sì, ma chi lo dice?
la rossa o la blu, pilloline
ho il vento che soffia da dietro la schiena, due ali si vedono appena
un concetto distorto di fare carriera, due si amano o si odiano appena
i cassetti svuotati, diggi nella fossa dei ricordi
siamo tutti ubriachi dai piedi alla testa, nati storti (yeah, yeah)
diggi nella fossa di quand’ero ragazzino (yeah)
dai piedi alla testa, dalla testa ai piedi sporco di vino
[ritornello: toni zeno]
sognavo se vedevo rose in terzo tempo (seh, seh)
stretto in un fazzoletto, pure se non giocavo era un esempio (oh)
provavo tiri a effetto giù al campetto
in mezzo a chi tirava e basta solamente per l’effetto
c’avevamo mezza piazza come punto di raccolta (oh)
fino a che non c’hanno tolto anche le panche con il [?]
mi chiedi che fiorisce da una provincia bigotta
ed ora che ‘sta merda è in play non serve manco che risponda ([?])