kalimah.top
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

shaz [italy] – guerrieri كلمات اغاني

Loading...

[intro: sample]
(we used to play, out in the rain)
your mother, scolded us
she said, that we we’re bad
she said that we we’re)

[chorus]
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vero (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriero (grrrr)
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vеro (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriеro

[verse 1]
ale si è preso dodici mesi, muovendo dei pesi leggeri
le legge non legge il futuro, lo giuro al colloquio lo spettro dei carabinieri
torna sempre, chi è che lo prenderà?
sbagli a vent’anni in quest’italia, e ti senti morto già
marco invece ha un sogno, mosso nel profondo
che lo muove in mare mosso, fino all’altro mondo
qua la tele è in cucina, qua tutti in cucina e nessuno gli gira
di dargli maniera di dargli occasione, di fare il garzone mo’ è un emigrante in carriera (ah)
shaban che fa, lui resta qua ed in facoltà
investe neuroni e occasioni, crescendo la mente e perdendo la sua sanità (ah)
tanto lui studia alla pubblica, ed in studio pubblica pubblica bene
ma la chance è pudica pudica, e da queste parti non si fa vedere bene
(voi) dimmi che fate, vi sento da tempo parlate di un c____
di soldi di dr___ di figa, dal laptop per l’arte qua non c’è più spazio
servi di m____ la dissoluzione, non è soluzione e pertanto
la vera reazione sta nella creazione, dell’altro nel fare arte dal fango
[chorus]
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vero (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriero (grrrr)
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vero (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriero

[verse 2]
la gente qua in bassa, sta a testa bassa sognano il cambiamento
qua girano a testa alta, come chi incassa montanti sul mento
(nah nah nah), non cambia col vento
se parla ha l’accento, sveglia una vita sbagliata col caffè corretto
vogliono il vitto, senza per questo rischiare castigo
venire a sto mondo è un delitto, il primo vagito annegato nel vino
se il rischio, per cui siamo vaccinati
e passare da cresciuti, troppo presto a uomini mancati (aaaah)
e troppo spesso qua accade lo sai
(sai ai ai), sulla testa è una spada che pende
(ai ai ai), mangiam polenta condita con guai
(ai ai ai), in questa terra nessuno si arrende (mai mai)
e ‘sta zona ci ha insegnato, che cos’è il lavoro
che il campo buono, comunque non si ara da solo
che l’uomo vero, forgia le armi in adamantio
e non lo spaventa il viver solo, ma il vivere soltanto
[chorus]
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vero (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriero (grrrr)
e lo facciamo, come sempre (e voi)
e non ci cambierete, mai ai ai ai
perché a chi è vero, non gli serve fare il vero (no no)
la disciplina, svela il volto del guerriero

[scratch: dee jay park]
(ready for war)