artists: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9

16 barre feat. benni – noi siamo soli كلمات اغاني

Loading...

john princekin:

sto posto lo distruggo!! sul palco coi mitragliatori

figlio di puttana è meglio che dopo di noi non suoni
la mia banda espande un suono devastante
prende un trapper gli allarga le gambe
e se lo scopa a sangue
perché è scritto…in alto allarga la pupilla
xvi sul palco e la tua stella della morte brilla
non ci pagherò l’affitto…
ma meglio lavorare
che campare con musica da sconfitto
questo è tutto scusami se è poco
con la musica non gioco
con le vostre urla riempio il grande vuoto
esploratore dell’ignoto con il cuore in canna…
tanto pure flint è morto di rum a savannah
fanculo umani! sto sette spanne sopra i vostri mari…
occhi grandi e -ssenti come crateri lunari
guido un treno della morte sotto un cielo cupo
deragliando lancio un fischio acuto in tuffo nel dirupo
tanto cosa è vero? il cielo è solo un telo
ben saldato straccialo e vedi il prefabbricato
io ci sono stato, ho visto i capi che scrivevano
e mentre ci accoppavamo per l’oro nero ridevano…
parli? ancora parli? morto che cammina…
il tuo futuro è alle slot strafatto di cocaina
io dimenticato da tutto e da tutti saprò sognare…
un teschio alieno nel jolly roger della mia astronave
rit

la mia solitudine non cerca compagnia
la mia solitudine non cerca compagnia
la mia solitudine non cerca…
nel rap italiano non cerca compagnia

l’universo piove cenere se sparo stelle da una mano
se parlo dello schifo che chiamo essere umano
guarda in che epoca di merda sono nato, sconvolto
sp-cciato, ma in loro non mi sono mai specchiato
tomba dei miei sogni, una vita fuori dal mio cuore
per le tue tempie un trivellatore di musica hardcore
xvi un’idea così forte non muore
non può arrivare a compromessi
ci fu tramandata dalle voci nel vento
manoscritti sotto la crosta del ghiaccio
devi aver coraggio, per i millenni di sto viaggio
per i guerrieri che ispirarono il nostro messaggio
millenni prima del nostro atterraggio
tu ci prendevi per il culo vero?
guarda che fine hai fatto
non do di matto sta gente non mi tocca
vorrei farli i nomi
ma non amo avere il gusto della merda sulla bocca
xvi piovra che trascina verso il fondo
pensa a volermi bene se sprofondo
in questi abissi codici criptati per l’eclissi dei miti
osserva il logo in fiamme sulle vene del legno in riti antichi
sputo veleno in loop se rimo
unisci mani e prega strega che posso dirti?
che mi fai pena ed è per questo che il mio scopo
è quello di finirti
chiuso in me stesso come pochi
quando scrivo a casa mia
rit

la mia solitudine non cerca compagnia
la mia solitudine non cerca compagnia
la mia solitudine non cerca…
nel rap italiano non cerca compagnia